Vota questo articolo
(4 Voti)

COME GESTIRE LA RABBIA

Spesso la rabbia è considerata una emozione negativa, da  non esprimere. Non è cosi!! La rabbia può essere “non funzionale” quando non si riconosce, si reprime o si agisce in modo non costruttivo relativo al contesto. 

 

A cosa serve la rabbia?  

La rabbia è una delle nostre emozioni !! E’ come ognuna delle emozioni ci da dei segnali importanti ! Ci segnala che qualcosa non va e ci predispone ad agire in senso protettivo per noi stessi. La rabbia può dirci che i nostri diritti sono stati violati, che i nostri bisogni non sono appagati , che siamo insoddisfatti.

È come una Bussola per vedere cosa sta succedendo dentro di noi!.

 

Come esprimere la rabbia in modo funzionale

Dietro la rabbia spesso c’è la tristezza, il dolore, un’altra delle nostre emozioni fondamentali . La rabbia non va confusa con l’aggressività. Se si agisce con aggressività ci si allontana da quelli che sono i bisogni di ognuno di noi. Sotto la rabbia nascosti, ci sono dei bisogni inespressi di cui dobbiamo iniziare a Prenderci Cura. 

Per vedere ascoltati i nostri bisogni è importante imparare ad esprimerli con calma e con parole legate a come ci sentiamo. E’ bene chiedersi “cosa mi ha fatto arrabbiare?, “come po’ sentirsi l’altro in merito a quanto successo?” “quanta responsabilità ho io rispetto a quanto è successo?”

Essere Assertivi , adottare una comunicazione assertiva evitando di accusare l’altro è un modo efficace di comunicare. 

 

Alcune tecniche per gestire la rabbia

Dire cosa ci ha disturbato “ ieri quando è successo questo …hai detto questo .. e io mi sono sentito molto arrabbiato”.

Condividere le proprie emozioni “quando capita che.. io mi sento..”

Esprimere i propri bisogni attuali :” vorrei che.. ho bisogno di .. per me è importante che..”

Comunicare le proprie aspettative: “ mi piacerebbe che tu.. io cercherò di…”

Imparare ad ascoltare la propria rabbia  e comunicarla in modo efficace . è una bella sfida! A volte siamo sopraffatti dalla rabbia, che non si contiene più, o siamo cosi abituati a reprimerla, allora è bene consultare uno psicoterapeuta. 

 

Come gestire la rabbia con l'EMDR? 

L'EMDR può offrire un potenziale unico nel trattare persone che hanno una rabbia "patologica", ostilità e le manifestazioni comportamentali . DI solito sono presenti scoppi di ira, interazioni ostili croniche o occasionali con gli altri, attraverso aggressioni verbali, discussioni, litigi, stile di parenting rabbioso, evitamento della rabbia. 

In terapia, verranno identificati i Trigger ("stimoli"), le "molle" di ogni persona, verranno individuate le cognizioni negative su di sé, le esperienze traumatiche alla base di questo tipo di funzionamento, per ridurre l'impatto emotivo e permettere una migliore regolazione emotiva e un ripristino del Benessere. 

Dott.ssa Federica Santucci Psicologa Clinica e Psicoterapeuta Analista Transazionale

Sono una Psicologa Clinica e Psicoterapeuta Analista Transazionale CTA EATA (Analista Transazionale Diplomato - Associazione Europea per l’Analisi Transazionale ) e Terapeuta EMDR.

Mi occupo di terapia individuale, di coppia e familiare. Tratto difficoltà legate all'età adolescenziale, problematiche affettive e relazionali, problemi di assertività, autostima, comunicazione. Le mie competenze contemplano il trattamento delle nevrosi, dei disturbi di personalità, d'ansia o dell'umore (depressione, disturbo bipolare), la gestione dei conflitti personali e interpersonali, l'ambito delle nuove dipendenze patologiche come quelle legate al gioco d'azzardo e all'uso di sostanze.

Ultimi da Dott.ssa Federica Santucci Psicologa Clinica e Psicoterapeuta Analista Transazionale

Psicologo Psicoterapeuta a Forte dei Marmi

Come psicologo e psicoterapeuta mi occupo di consulenze, sostegno psicologico e psicoterapia per diverse difficoltà. Propongo percorsi di supporto per problematiche affettive, lavorative, familiari e della vita di tutti i giorni.

Per appuntamenti e informazioni è possibile chiamare al 347 11 41 310 oppure inviare un messaggio